Crostata & Sfogliatine

Una frolla senza burro, da farcire con gocce di cioccolato fondente, ricotta e pere o frutta fresca, o una sfoglia ugualmente senza burro e farcita di mele e cannella o modellata a creare dei biscotti a farfalla… sono meno difficili da fare di quel che si crede.

Utilizzando semplicemente un olio EVO dal gusto delicato al posto del burro, infatti, gli impasti mantengono medesima elasticità e morbidezza, diminuendo però l’apposto di grassi.

Verdure gratinate

Non solo zucchine.

Non solo pomodori.

Ma cipolle, finocchi, peperoni, radicchio, asparagi, melanzane, cavolfiori, broccoletti e chi più ne ha più ne metta.

Una spolverata di pan grattato, un filo d’olio, magari due capperi o un po’ di origano o qualche spezia e via in forno!

Pesce al cartoccio

Molto spesso, purtroppo, il pesce lo si mangia solo fuori al ristorante perchè in casa si ha l’idea di troppa laboriosità: nulla di più falso.

A volte, anzi, ci si impiega meno tempo e si utilizzano meno pentole per preparare il pesce invece di un secondo di carne.

Chiedete al pescivendolo di pulirvelo dalle interiora, a casa passatelo sotto l’acqua e adagiatelo in un cartoccio fatto di carta forno o carta alluminio, aggiungete qualche fetta di limone o un po’ di timo o di profumi a portata di mano e infornate per una mezz’ora abbondante (a seconda delle dimensioni del pesce). Tutto qui!

Il cartoccio permette al pesce non disperdere i sapori e quindi, per lo più, non vi servirà neppure aggiungere il sale. Giusto un filo d’olio EVO a crudo nel piatto.

Privilegiate il pesce azzurro ovviamente, ma non disdegnate un bel salmone ricco di grassi buoni!

Polpette di NON carne

…e se per una volta le polpette non fossero di macinato? Potreste anche non notare la differenza!

Provare per credere: fagioli neri, borlotti, bianchi, ceci, fave, lenticchie… pensate ad un legume, abbinatelo a della verdura lessata e ben scolata, frullate, date forma, passate le polpette nel pangrattato e infornate per una buona mezz’ora.

NON il solito risotto allo zafferano

Il “riso giallo” è un vero proprio must della cucina del nord italia, ma se oltre allo zafferano aggiungessimo dei piselli / degli asparagi / del radicchio saltato / delle fave /… non daremmo quel tocco in più?!

E la mantecatura senza burro come la facciamo? Facile! A fuoco spento, con un cucchiaio di olio EVO.

Pasta con zucchine e fiori di zucca

Un’abbinamento dolce e ricco di vitamine: i fiori di zucca non si fanno mica solo ripieni e fritti sapete? Anzi, assaporateli così come sono, non rimpiangerete di averli usati tutti come “semplice” condimento!

Ed ecco anche un trucco per creare la famosa cremina alla pasta evitando l’aggiunta di panna: versate un terzo di bicchiere di acqua di cottura nella padella con pasta e condimento, alzate la fiamma e spadellate con un bel gioco di polso… risultato da chef!

Sformatini di verdura

Ecco un altro modo godurioso di mangiare sano: verdure di tutti i tipi, un po’ di pan grattato e magari un uomo ad amalgamare… ed ecco degli sformatini di verdure al forno buoni e leggeri!

Bruschette

Un pasto completo con piccolissimi accorgimenti: il carboidrato lo si vede, la verdura anche, un po’ di proteina con il formaggio e qualche grasso buono con olio o avocado!

Sbizzarrite la fantasia! Bianca, rossa, con le verdure cotte o crude, calda p fredda… la bruschetta è un comfort food d’eccezione!

Pinzimonio

Olio, limone, poso sale e un pizzico di pepe… che semplicità, ma che gran bontà!

A volte le ricette semplici sono anche le più sfiziose.

E il pinzimonio, ricordate, non si fa solo d’estate: anche in inverno la natura ci regala ortaggi perfetti!