…LA VALLAZZA E LE TERRE DI VIRGILIO

(Ostiglia – Mantova – 39 km)

A2. GT - Basso Mincio e Po

SCARICA

–>    RoadBook

–> Traccia GPS

 

Arrivati ad Ostiglia lungo l’itinerario principale del Green Tour, possiamo continuare a percorrere l’argine sinistro del Po verso ovest per un’interessante deviazione alla scoperta del Parco del Mincio. Si tratta di un territorio di notevole pregio naturalistico, di cui in questa appendice si visita la parte sud dove il fiume, dopo aver formato i laghi attorno a Mantova, riprende lentamente il suo corso verso l’immissione nel Po formando la Riserva Naturale della Vallazza, un’ampia area paludosa bordata da fitti canneti e con una ricca popolazione avifaunistica comprendente aironi, garzette e varie altre specie. Proprio queste terre a sud-ovest di Mantova diedero, secondo la tradizione, i natali nel 70 a.C. a Virgilio (Publio Virgilio Marone), celebre poeta della classicità latina autore dell’Eneide e feconda fonte di ispirazione per la nascente letteratura italiana, a partire da Dante che lo scelse come guida spirituale nel suo viaggio nell’oltretomba.

Da piazza Cornelio Nepote, centro di Ostiglia (km 0,0), si guadagna rapidamente l’argine sinistro del Po, passando da Serravalle Po (km 3,4), Torriana (km 6,2), Libiola (km 7,7) e Sustinente (km 11,7). Poco dopo Sustinente si inizia (km 14,8) a risalire il corso del Mincio, prima sull’argine sinistro e poi da Governolo (km 17,9) sul destro. Ci si allontana quindi dal Mincio (km 20,7) per dirigersi, su strade secondarie e lungo canali del fiume, a Bagnolo San Vito (km 25,2). Al di fuori dell’abitato di Bagnolo si entra in un suggestivo percorso lungo il canale Fossetta che conduce (km 32,0) nel comune di Borgo Virgilio a Pietole Vecchia, luogo in cui con l’antico toponimo Andes nacque Virgilio. Lì si raggiunge nuovamente l’argine destro del Mincio proprio in corrispondenza di uno dei principali attracchi nell’area della Riserva Naturale della Vallazza, facilmente raggiungibile (km 32,9). Si continua poi a costeggiare il Mincio passando in un tratto boscato di particolare fascino, fino a quando si esce nell’abitato di Mantova (km 36,4); lungo un percorso urbano che costeggia il lago Inferiore si raggiunge infine il cuore storico della città, piazza Sordello (km 39,1).

 

Possibili deviazioni

– Poco prima di Bagnolo San Vito si entra nell’itinerario della Ciclovia del Sole (Eurovelo 7, Bicitalia 1), che si seguirà poi in direzione nord fino a Mantova e – continuando nella successiva Appendice 03 – fino a Peschiera del Garda. Dal punto d’incrocio (situato circa al km 22,8 della suddetta descrizione) la Ciclovia del Sole continua verso sud attraversando il Po a Correggio Micheli e passando poi per San Benedetto Po e Quistello, dove raggiunge il fiume Secchia e lo segue fino a Modena. Maggiori informazioni in bicitalia.org.

– Da Mantova passa il l’itinerario Bicitalia 16 “Tirreno-Brennero dolce” che porta da Livorno a Verona, punto di partenza della ciclovia dell’Adige Nord – Isarco verso Trento, Bolzano e il passo del Brennero. Maggiori informazioni in bicitalia.org.

 



– torna alla panoramica dei PERCORSI –